Vai al contenuto

Storie di traduttrici: cosa faccio quando consegno una traduzione?

Storie di traduttrici: cosa faccio quando consegno una traduzione?
Clara

Cosa faccio quando consegno una traduzione?

Mi rilasso.

Tradurre un testo, piccolo o grande che sia, richiede un notevole impegno mentale e fisico. Prima di dedicarmi a un nuovo progetto di traduzione ho bisogno di un po’ di tempo per liberare la mente e rilassare i muscoli. Fare una passeggiata o una nuotata, leggere o ascoltare un po’ di musica, anche senza fare nulla di particolare, è quello che mi serve per rilassarmi.

Riordino.

Mettere in ordine file e cartelle o lo spazio di lavoro mi aiuta a liberare la mente, perché mentre sistemo le cose riesco a non pensare ad altro. Una volta rimesso a posto, ho più spazio anche mentalmente per i nuovi progetti.

Festeggio.

Sono felice e soddisfatta. Con la traduzione ho aiutato il mio cliente a comunicare, distinguersi e farsi trovare e a conquistare il cuore dei suoi clienti che parlano italiano. Quindi, festeggio.

Puoi seguirci anche su LinkedIn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.